.
Annunci online

mottolacivica il blog mottolese dell'ecologia urbana e sociale
Il Natale sostenibile
post pubblicato in idee e consigli, il 9 dicembre 2010

     Lo sviluppo sostenibile è una forma di sviluppo della società(che comprende lo sviluppo economico, delle città, delle comunità ovvero sociale e ambientale ecc.) che non compromette la possibilità delle future generazioni di perdurare nello sviluppo stesso, preservando la qualità e la quantità del patrimonio e delle riserve naturali (che sono esauribili, mentre le risorse sono considerabili come inesauribili). L'obiettivo è di mantenere dunque uno sviluppo economico compatibile con l'equità sociale e gli ecosistemi (ecocompatibilità), operante quindi in regime di ambientale. 
Si fonda sulla la cosiddetta regola dell' equilibrio delle tre "E":
ecologia, equità, economia.
Tale definizione parte da una visione
antropocentrica, infatti al centro della questione non è tanto l'ecosistema, e quindi la sopravvivenza e il benessere di tutte le specie viventi, ma piuttosto le generazioni umane.

    Anche per questo il concetto di Sviluppo sostenibile è aspramente criticato da Serge Latouche, Maurizio Pallante e dai movimenti facenti capo alla teoria della Decrescita. Essi ritengono impossibile pensare uno sviluppo economico basato sui continui incrementi di produzione di merci che sia anche in sintonia con la preservazione dell'ambiente. In particolare, ammoniscono i comportamenti delle società occidentali che, seguendo l'ottica dello sviluppo sostenibile, si trovano ora di fronte al paradossale problema di dover consumare più del necessario pur di non scalfire la crescita dell'economia di mercato, con conseguenti numerosi problemi ambientali: sovrasfruttamento delle risorse naturali, aumento dei rifiuti, mercificazione dei beni. Il tutto non è quindi compatibile con la sostenibilità ambientale: lo sviluppo sostenibile appare quindi come una contraddizione in termini, in ogni caso non più applicabile ad un modello economico destinato a durare nel tempo. (da wikipedia)

    Ma, mentre magari anche noi nel nostro quotidiano ci confrontiamo con queste teorie, cosa possiamo fare per alleggerire la nostra impronta ecologica? (vedi test nel dorso del blog)

Iniziamo dalla imminente festività, il Natale, che dal semplice ricordo della nascita del nostro Salvatore Gesù Cristo nella assoluta semplicità è divenuto eccesso incontrollato di acquisti e consumi. Ecco cosa possiamo, e secondo me dobbiamo, fare anche se richiede un po' di fatica e tempo in più:

1) Accendiamo le luci natalizie solo quando siamo in casa e a sera: faremo bene all’ambiente evitando immissioni inutili di CO² e alla nostra bolletta.
2) Facciamo i decori con carta, cartone, colla e forbici... basta un po’ di fantasia. Coinvolgendo tutti i membri della famiglia, potremo fare del découpage per preparare oggetti natalizi e condividere un momento di festa.
3) Preferiamo prodotti regionali o locali senza Ogm dei farmer’s market presenti in città o provenienti dai mercati equosolidali.
4) Per le feste serviamoci di bicchieri posate e piatti di vetro e ceramica oppure monouso ma biodegradabili e compostabili, realizzati con materiali rinnovabili o riciclati.
5) Per i regali scegliamo tra libri stampati su carta riciclata, giocattoli colorati con vernice atossica e quelli che educano a pensare “green”, creme e prodotti per il corpo di marche attente e sensibili all’ambiente. Anche gli spettacoli teatrali e i concerti rispondono a logiche eco: sono emozionanti e poco inquinanti. I regali hi-tech vanno scelti con una cura maggiore, perché terminato il loro ciclo di vita, smaltirli rappresenta un rischio per la natura. Per impacchettare usare carta riciclata.
6) In Italia o all’estero, orientiamoci verso un turismo responsabile in strutture turistiche ricettive che abbiano una certificazione ambientale.

Naturalmente abbiamo sempre cura di produrre meno rifiuti e di differenziarli, oltre che di riusarli creativamente quando è possibile.

Virginia Mariani


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. sviluppo sostenibile natale decrescita

permalink | inviato da ecolo il 9/12/2010 alle 10:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
Sfoglia novembre        gennaio