.
Annunci online

mottolacivica il blog mottolese dell'ecologia urbana e sociale
Libri: 2 idee per i doni di Natale
post pubblicato in idee e consigli, il 13 dicembre 2010

    Che il mondo sia un villaggio globale è acquisizione della fine degli anni ’80. Che sia un villaggio complesso da governare è esperienza continua. Non sfugge a nessuno che tutti, volenti o nolenti, siamo obbligati a intervenire nella ricerca di soluzioni e problemi che sono globali ma vanno risolti soprattutto localmente.     
    
L’Onu nel 2000 indicò gli Obiettivi del Millennio: 8 punti inderogabili perché l’intera comunità mondiale, l’intero pianeta, sopravviva a se stesso con equità e giustizia. Mancano 5 anni al raggiungimento degli obiettivi del millennio:

1. eliminare la povertà estrema e la fame
2. raggiungere l’istruzione elementare universale
3. promuovere l’uguaglianza fra i sessi
4. conferire potere e responsabilità alle donne
5. diminuire la mortalità infantile e migliorare la salute materna
6. combattere l’HIV/AIDS, la malaria e altre malattie
7. assicurare la sostenibilità ambientale,
8. sviluppare una collaborazione globale per lo sviluppo.

    Obiettivi per tutti i Paesi perché tutti i paesi hanno bisogno di uno sviluppo rinnovato. Ci sono punti che anche per i Paesi ricchi sono capitoli ancora da scrivere.

    Chiudiamo il 2010 aprendo una finestra sul mondo con il libro curato da Vincenzo Pira “Futuro glocale. La cooperazione internazionale e gli obiettivi del millennio, pagg. 136 Euro 15,00.
Questo libro è una vera e propria guida per… non perdere ancora tempo. Per un assaggio di lettura
cliccare qui. Sponsorizza, sì il termine è giusto, un progetto: il progetto EUGAD (Cittadini Europei Impegnati nell’Agenda Globale per lo Sviluppo Umano), un programma approvato dalla Commissione Europea e coordinato dalla cooperativa sociale Armadilla Onlus (www.armadilla.coop). Si rivolge a testimoni privilegiati: insegnanti, amministratori, giornalisti, operatori sociali perchè attivino processi reali di partecipazione dei cittadini.

    Nessuno degli obiettivi del millennio può prescindere dal fatto che le comunità locali e i singoli cittadini siano generatori di cambiamento. Una guida. Un vademecum per attivare buone pratiche. Dipende da noi, solo da noi, quale degli obiettivi farà acqua tra 5 anni. Per questo chiudiamo l’anno rilanciando l’impegno per un futuro glocale.
Per i vostri ordini info@lameridiana.it. Sconto del 20% + spese di spedizione per chi ordina entro il 29 dicembre.
A tutti ricordiamo ancora la nostra proposta di libri scontati:
Investiamo in cultura, obiettivo questo fondamentale per promuovere sviluppo.


-----------------------------------------------------------------------------------



 “Il vantaggio maggiore dell’educare consiste dunque nel crescere persone responsabili, in opposizione a soldatini obbedienti e disciplinati…
Una relazione educativa richiede esperienze significative da condividere […] per educare bisogna sporcarsi le mani.”
Roberto Gilardi in “Insegnanti in regola. Regole e competenze per la gestione della classe (pp. 156 Euro 16,50)

    La relazione, ogni relazione ha delle regole. Anche la relazione vissuta in una classe. Le proposte dall’autore, e da noi condivise, attingono a un patrimonio di sapere e di esperienze orientato più alle motivazioni da stimolare che alla sola disciplina da far rispettare. La regola come opportunità di democrazia non come censore della partecipazione.

Non è il voto in condotta che favorisce l’apprendimento, la conoscenza, l’educazione di persone responsabili. Se volete è il contrario.

Questo libro allora non è fuori tempo e non sarà fuori luogo in nessun contesto scolastico dove si educhi pensando alle persone.

È affidato agli insegnanti che vogliano “mettersi in regola” con il principio base di ogni relazione educativa, il solo e l’unico che fa persone differenti. Quale? Mettersi in gioco sporcandosi le mani.

Per un assaggio di lettura cliccate qui.


    Che ne dite? Potrebbero essere un'alternativa alla solita strenna natalizia?
Ecolo

Sfoglia novembre        gennaio