Blog: http://mottolacivica.ilcannocchiale.it

In-formiamoci con ... : la dott. Daniela Spera.

           

 
Giovedì 27 novembre, seconda iniziativa dell'IC "Manzoni" con il CEA di Mottola per la SERR '14.

"Ringrazio davvero per questa occasione" ha detto la Spera. "Questo mostro va chiuso senza se e senza ma. A Taranto occorre un modello economico diverso!" ha aggiunto parlando dell'ILVA e fornendo dettagli su leggi, processi, persone compreso il fatto che se ora si parla anche di Tempa Rossa è grazie all'iniziativa delle associazioni e dei/lle cittadini/e. E adesso anche di giovani studenti che stanno portando avanti il progetto di "Taranto spartana".
A conclusione dell'incontro, dopo che il CEA le ha donato un portacandele frutto del recupero creativo di una scatoletta di tonno, ha detto che durante la conferenza-dibattito per lei è stata molto significativa anche la testimonianza di un ex-operaio che, settantaquattrenne, si considera 'miracolato' e che ci ha raccontato anche la sua esperienza a Metz (Francia), ex capitale della Lorena mineraria dove oggi sorge un centro museale.

Dunque, la Spera è una novella Alice nel paese dei veleni che continua a meravigliarsi e, attraverso il racconto di sé e della 'sua' Taranto, a farci sbalordire sul come si possano svendere persone, salute, ambiente per il profitto personale di pochissimi con l'illusione del progresso e del benessere per tutti/e. Una piccolagrande donna dolce e forte al tempo stesso, preparata, comunicativa, determinata, coraggiosa, ... 'd'acciaio'!
 
Durante l'incontro c'era un posto occupato.
www.postoccupato.it

 

Pubblicato il 29/11/2014 alle 16.50 nella rubrica diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web